Il primo lunedì di maggio del 2021 è appena passato, ma come nel 2020, nemmeno quest’anno è stato steso il tappeto rosso sull’iconica gradinata del Metropolitan Museum of Art per il Met Gala. Tuttavia, come svelato poco meno di un mese fa, l’evento moda più atteso dell’anno in America – e non solo – sta per tornare con grandi novità, dal tema ai presentatori della serata. La prossima mostra del Costume Institute sarà sviluppata in due parti, con un focus sull’esplorazione dell’identità sartoriale americana: la prima verrà inaugurato il 18 settembre, e si annuncia già come un gioioso tuffo nella genialità degli statunitensi nell’industria moda, da Halston – su cui verrà presto svelata una nuova serie tv firmata Netflix – negli anni ’70, alla più recente, e potente, visione politica di Kerby Jean-Raymond per Pyer Moss. Allo stesso modo, anche i conduttori della serata rappresentano uno spaccato dei talenti Made in USA, dando spazio ai giovani: al fianco di Tom Ford, Anna Wintour e Adam Mosseri infatti, vedremo nientemeno che Timothée Chalamet, Billie Eilish, Naomi Osaka e Amanda Gorman come co-presentatori.

Ma non solo, perché la prima parte della mostra, In America: A Lexicon of Fashion, non sarà solamente una celebrazione della moda americana in sé, ma anche della stessa istituzione che la ospita: a essere festeggiato, anche il 75esimo anniversario del Costume Institute che, per l’occasione, metterà in scena l’esposizione all’interno delle sue sale in modo da assomigliare a una vera e propria casa, con pareti e stanze che si intersecano e che stabiliranno quello che Andrew Bolton ha definito «un nuovo vocabolario che è più pertinente e più capace di riflettere tempi in cui viviamo».

La riflessione portata avanti dal curatore infatti, parte dal preconcetto secondo cui la moda americana sia sempre stata emblema di praticità e funzionalità, lasciando alla moda europea le qualità più emotive ed espressive delle creazioni. La mostra del prossimo autunno sarà quindi una tappa fondamentale per riconsiderare questa percezione, e pertanto ogni stanza in cui verranno esposte le creazioni saranno intitolate per «sensazione»: da Benessere a Fiducia, passando per Aspirazione.

Per dare vita a questo nuovo vocabolario moderno, nella prima parte della mostra i termini da connettere alle emozioni umane saranno pezzi di Christopher John Rogers, Prabal Gurung, Conner Ives, Andre Walker e Sterling Ruby, che accompagnerà inoltre l’esposizione con il cortometraggio Veil Flag, ricreato al Met dopo la presentazione alla Paris Fashion Week.

La seconda parte della mostra del Costume Institute, In America: An Anthology of Fashion, aprirà invece il 5 maggio 2022, nelle sale d’epoca dell’ala americana del Met. Una scelta per niente casuale, che si accoda ad altre celebri mostre storiche di qualche anno fa: Dangerous Liaisons: Fashion and Furniture in the 18th Century del 2004, tenutasi nelle stanze del periodo francese, e AngloMania: Tradition and Transgression in British Fashion del 2006 ambientata invece nel Camere d’epoca inglesi. Cronologicamente quindi, questa seconda mostra precede la prima, ma soprattutto ne rappresenta l’ispirazione principale: «Da molti anni stiamo esaminando la nostra collezione per scoprire storie nascoste o non raccontate al fine di complicare o problematizzare interpretazioni monolitiche della moda. La nostra intenzione per la seconda parte è riunire queste storie in un’antologia che sfida le storie percepite e offre letture alternative della moda americana» ha spiegato Andrew Bolton a Vogue US.

Una vera e propria indagine che permetterà di mettere in luce lo stile americano in quanto tale, ovvero un fenomeno moda identificabile, dall’estetica individuale e multi-sfaccettata.

LEGGI ANCHE

Svelato il tema del prossimo Met Gala. Anzi, dei prossimi Met Gala

LEGGI ANCHE

Chi è Halston, lo stilista leggendario interpretato da Ewan McGregor per Netfilx

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande,dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di gomoda è al tuo servizio per la scelta del prodotto migliore. Un saluto!

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenti ai nostri cookie se accetti e continui ad utilizzare il nostro sito web. Per ulteriori informazioni leggi la nostra Privacy Policy.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • CookieConsent
  • PHPSESSID
  • __cfduid
  • local_storage_support_test
  • wc_cart_hash_#
  • wc_fragments_#

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi