Inés Sastre in Giorgio Armani
Greta Ferro in Giorgio Armani
Virginia Raffaele in Philosophy di Lorenzo Serafini
Michelle Hunziker in Moschino
Rocío Munoz Morales in Alberta Ferretti
Rocío Munoz Morales in Alberta Ferretti
Rocío Munoz Morales in Alberta Ferretti
Belén Rodriguez in Fausto Puglisi
Belén Rodriguez in Fausto Puglisi

Settanta anni di musica italiana. Sono tutti lì, racchiusi negli spazi del Forte Santa Tecla, nel cuore della città di Sanremo, in fermento per un nuovo giro di Festival. All’alba della sua settantesima edizione, l’appuntamento canoro più famoso di Italia (e non solo) viene celebrato con una mostra speciale, Sanremo 70, per rivivere a ritroso, con più di 300 elementi tra abiti, documenti, foto, filmati, testimonianze provenienti dall’Archivio di Rai Teche, l’appassionante viaggio lungo la sua storia.

Sette decadi di storia, di personaggi di spicco, di gag, di canzoni che uniscono generazioni diverse al di là del tempo. Ma anche più di mezzo secolo di moda, che su quel palco così famoso ha fatto sfilare abiti griffatissimi, sognanti, imprevedibili, discussi, eppure leggendari.

Dalla radio al televisore, dal bianco e nero alla Tv a colori, dal Casinò all’Ariston: Sanremo 70 è un percorso a più stanze che ripercorre l’evoluzione del Festival, da sempre riflesso dei cambiamenti socio-culturali del nostro Paese. Suddiviso in aree tematiche, a spiccare è la sala dedicata agli abiti indossati da artisti e conduttori che negli anni si sono alternati sul palcoscenico. Come quelli di Gigliola Cinquetti, Mia Martini, Iva Zanicchi e Dalida solo per citarne alcuni.

Aperta fino al 15 febbraio, la  mostra verrà inaugurata questa sera, 3 febbraio, con un evento esclusivo al Casino, a cui parteciperà anche Vanity Fair. Tra gli ospiti d’eccezione, Greta Ferro che per l’occasione indosserà un sinuoso abito firmato Giorgio Armani dallo scollo profondo, impreziosito da eleganti fili di paillettes e caratterizzato da un motivo intrecciato sotto il décolleté. Agli occhi più attenti e soprattutto più appassionati questo look non apparirà così nuovo. Lo stesso abito, infatti, venne indossato da Inés Sastre, allora valletta a fianco del conduttore Fabio Fazio, durante la cinquantesima edizione del Festival di Sanremo. Un omaggio couture al settantesimo anniversario di questo appuntamento irrinunciabile.

Correva l’anno 2000. Ben vent’anni fa. Eppure, quell’abito così raffinato ed elegante detta ancora tendenza.

Nella gallery alcuni degli abiti indossati nelle precedenti edizioni visibili alla mostra.

LEGGI ANCHE

Festival di Sanremo, le 10 conduttrici più eleganti degli ultimi 10 anni

LEGGI ANCHE

Sanremo 2020, i look dei cantanti alle prove

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenti ai nostri cookie se accetti e continui ad utilizzare il nostro sito web. Per ulteriori informazioni leggi la nostra Privacy Policy.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • CookieConsent
  • PHPSESSID
  • __cfduid
  • local_storage_support_test
  • wc_cart_hash_#
  • wc_fragments_#

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi